Modificatori di accesso: private, protected e public, final static ed eccezioni

private = visibile solo alla classe corrente
protected = visibile alle sottoclassi
public = visibile da tutti

lo scopo è che bisogna far si che le classi si parlino tra di loro solo attraverso i metodi e non gli attributi che è meglio siano sempre private.

se non usiamo niente dichiarando solo attributo senza modificatore di accesso allora di default sarà visibile a tutte le classi dello stesso package.
Il package raggruppa le classi aiuta la modularità tramite le regole di visibilità e disambigua le classi con lo stesso nome perchè appunto fanno parte di package differenti.

per il nome dei package di regola si usa il nome del dominio al contrario.
esempio com.esempio.test

final 

indica un valore che non può essere cambiato. È già la sua versione finale.

static

è presente in tutti gli oggetti.

se indichiamo un attributo sia static che final allora diciamo che è una costante.

eccezioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *